04 luglio 2017 - ore 15:00

Incontro con Tamara Lunger
Come una “sconfitta” diventa opportunità

TOD'S Via Filippo Della Valle, 1 63811 SANT'ELPIDIO A MARE

Tamara Lunger si è fatta conoscere al mondo come un’alpinista capace di scalate estreme, ma anche di grandi e coraggiose rinunce.
Dopo il successo della vetta del K2 senza ossigeno, nel 2014 l’alpinista Simone Moro la invita ad essere sua compagna di cordata in una spedizione invernale.
Ma nel 2015 al Makalu le condizioni meteo impediscono la salita della montagna. Nel 2016 Simone Moro le rinnova l’invito, questa volta per il Nanga Parbat.
L’attesa di un anno per la partenza, il viaggio da Bolzano al Pakistan, una nuova lunga attesa al campo base prima che le condizioni meteo fossero favorevoli per la salita e all'ottantesimo giorno di spedizione, dopo avere raggiunto i 6100 m in una sola notte con acclimatamento quasi nullo e altre 4 ore di scalata all'ombra con una temperatura percepita di -58°, stremata da sofferenza, freddo e fatica, a soli 70 metri dalla vetta ha scelto di tornare indietro, da sola, per permettere ai compagni di arrivare in cima e rinunciando a diventare la prima donna capace di una prima invernale su una delle 14 più alte montagne della terra.
È un successo che ha lasciato sfumare senza rimpianti, pur avendolo inseguito per mesi. Ci racconterà le sue convinzioni:
- la passione e l’allenamento
- il team vincente
- debolezza vs. altruismo
- il momento di crisi: tra paura e fede
- la rinuncia svela chi sono e cosa sono in grado di fare

Programma

04 luglio 2017
15:00 - 16:15 Le sfide estreme, la passione e l'allenamento

Il team invisibile

Dibattito
16:15 - 16:30 Intervallo
16:30 - 18:00 Il momento di crisi: tra paura e fede

La rinuncia svela chi sono e cosa sono in grado di fare

Debolezza vs. altruismo

Dibattito

Documenti

Programma - Tamara Lunger

Programma - Tamara Lunger

The European House-Ambrosetti